TRAIETTORIE

Donatella Spaziani è l’artista che ha ideato Traiettorie, titolo dell’opera declinata su wallpaper che delicatamente si svela su due lati dell’appartamento.

La carta da parati è elemento ricorrente nell’opera di Donatella Spaziani e rappresenta simbolicamente una fetta di spazio in cui agisce il suo tratto, addirittura il suo corpo quando i disegni sono sagome della sua figura.

In CARTE leggere ombre di persone si mescolano a elementi floreali animando le pareti con un delicato gioco di sospensioni che sfidano le leggi gravitazionali. Il tratto della matita per mano dell’artista dialoga con ritagli di foglie, piante e fiori estratti da antiche carte da parati, come in un gioco specchiante una carta da parati di nuova generazione riproduce la sua versione tradizionale creando un corto circuito fra l’immagine tradizione della tappezzeria e la sua versione contemporanea.


DONATELLA SPAZIANI

Il punto centrale della ricerca artistica di Donatella Spaziani consiste nel dialogo tra l’esterno e l’interno, tra il corpo e lo spazio circostante. Il vissuto intimo è frutto di un’esperienza poetica che fluttuando in una condizione vaporizzata diventa universale. L’artista lavora sulla sottrazione trasformando la realtà tangibile in tracce. Il vissuto affiora nei segni dove il peso gravitazionale è sospeso e l’esterno rientra verso l’interno. E’ una “fuga sempre più profonda dentro la realtà”.

Tra le numerose mostre a cui ha partecipato si ricordano: MoCa–Museum of Contemporary Art DI Los Angeles nel 2010), all’ Expo Universale di Shangai nel 2010; Industria SuperStudio di New York nel 2011; National Centre for Contemporary Arts a Mosca nel 2011; CIAC-Centro Internazionale per l’Arte Contemporanea di Palazzo Colonna, Genazzano nel 2015; Museo MACRO, Roma nel 2016); Auditorium parco della musica, Roma, Chini Museo, Borgo San Lorenzo in provincia di Firenze nel 2019.

FOLLOW OUR CIRCLE